(navigation image)
Home American Libraries | Canadian Libraries | Universal Library | Community Texts | Project Gutenberg | Children's Library | Biodiversity Heritage Library | Additional Collections
Search: Advanced Search
Anonymous User (login or join us)
Upload
See other formats

Full text of "X Collection 169B"

^ 



( t**& • J INDEX 



Page: 



* 



Barcode Number 

LIBRARY OF CONGRESS 



jjiji jtiii inn mil iiiii inn urn urn mi mi 




Box Number 



020 534 713 6 
LIBRARY OF CONGRESS 

i mm iiiii iiiii iiiii iiiii iiiii inn iiiii iiiii mi, urn hh in, 




020 534 714 8 
LIBRARY OF CONGRESS 

iiiii! iiiii ii! !■!! ■!'■' I " 1 ' "'" l:l " "" "" !M" ' '• 



111 





_J 

020 534 715 R 
LIBRARY OF CONGRESS 

III IIIII IIIII IIIII IIIII IIIII llll 



020 534 716 1 

LIBRARY OF CONGRESS 

I! ! !! 1! " !!£' "" " " IIIM ■" "Oiimi mi mi 



020 534 717 3 

LIBRARY OF CONGRESS 
ilir uill iili! Ii !l !!" !•"■' "'" !"" '" ""•' [| i 



168 



I4<r 






Total of 
Volumes 



H2 



MS 

n 



Call Number 



PBzet-b&za) 



0&C7-/<?Vfc} 



^ 



170 



7/ 



jjljjlljijiji'ii iiiii inn inn 

MM 



p* 



020 534 718 5 
LIBRARY OF CONGRESS 

III IIIII III ill III . Ill III 



020 534 719 7 

LIBRARY OF CONGRESS 



172. 



¥- 



17 34 



iiii iiiii mil ii 




mi iiiii mi mi 



020 534 720 3 



P3d 



LIBRARY OF CONGRESS 
!!i!i! ■■!! ■■!!■ "I" " i,i "" "'" " l " '"" " ,N| " 




11 A 



30 






31 



M 



■ 



dBHOb.l°\ *s 



W&5.%-EB79S 



27 



2b 



P8m535-P6 < S??.l l |5.p 



mi<\.iHs.v\-w\^ 



11 



omn-vv,qiD 



020 534 721 5 



c 



X Collection 
INDEX 



Page:. 



a 



I 



Barcode Number 

LIBRARY OF CONGRESS 

I Si iiih iiiii iii! ■! i! !! !! !!'" ■" ' mini mi 




020 534 722 7 

LIBRARY OF CONGRESS 

I iii ii iiiii 1 iii!! !!i !!!!! ill!! III!! !"" "■" ■ »« ™ 





020 534 723 9 



LIBRARY OF CONGRESS 

iiiiii iiiii iiiii iiih iiiii mil iiiii iiiii nm m 



020 534 724 
LIBRARY OF CONGRESS 

iiijii iiiii iiiii iiiii iii 




020 534 725 2 



Box Number 



)w 



175/1 



1753 



\% 



Total of 
Volumes 



2* 



Call Number 






^ 



1\ 



UClUHi5%~im) 






DCI(,,Z% 9W%2 ) 



^0 \JL1WW2H 



c 







X-DB 40b 
ANTONIO C1PPICO '-Z* #U/ 



I 

i 

La passione 
della dalmazia 



jp 



L 



C 



MCMXX 

A CURA DELL'UFFICIO DI PROPAGANDA 

DEL GRUPPO NAZIONALISTA DI MILANO" 

17, Via di Santo Spirito, 17 




c 



r 



X-DB406 



tym 



LUIGI BAUCH 



^1 






NOVE SESTINE 
IN DIALETO DE ZARA 



^= 






rr- 

"4= 



T$P r85 532"? 

«g --SB @S 



% COROHE CHE LE CR5CR 
DR in TESTA a g 

E CORONE CHE HO VflL 

Mfl CHE LE RESTft 






STORIfl VECIfl CHE Lfl PT\R N'OVfl hOVZNTc 






Tb^*° 



»\ 



ZARA 1921. 

tipografia s. artale. 



Vi- 



' 



■J.J 



--\ 



-■J 






c 



c 



*tt 



X-DB 40b 
.1 



ISIDOBO DEL LUNGO 

SENATORE DEI. REGNO 



DALMAZ1A ITALIANA 




I 



BOLOGNA 
NICOLA ZANTCHELLI 

EDITORE 






- 













ASSOCIAZIONE NAZIONALE 

" DALMA2IA ,, 



$H<\ 



X-DB 40b 

ft 



Per l'Alfra Sponda 



-- 






" Ovunque geniono e freiuono 
fratellf nbstn la sta il'campo 
delle nostre battaglie „. 
Ai Giovani d' Italia- G. Maz/wi 



* 



L 








- 

V 


f 

1 ! ■ 


- 

>•■■•' 


• 


■ 




■ 








■ ■ 


■' . „•.„••.! 


". 


• • V * 


■ 


I* 


■• 


- 


r 


KOMA 


* 


Sede Soclale: Via Milano, 38 


, 


Telefono N. 11-77 


' 


1922 

1 


• 











L 



X-DB 406 ' 
■1 



1 
•/-< 



ALESSANDRO DUDAN 



di Spalato, Depatato dl Roma al Parlamentu 



PER I DIRITTI D' ITALIA 

IN DALMAZIA E NELL'ADRIATICO 

•++ — 



DISCORSO 

PRONUNCIATO 

ALLA CAMERA DEI DEPUTATI 

SUL BILANCIO DEOLI ESTERI 

nella tornata del 14 giugno 1922 



{Dal Resoconto stenograficd) 



#5Q 



ROMA 

TIPOGRAFIA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI 
1922 







X-DB 40b 



*5\ 



ASSOCIAZIONE NAZIONALE 



DALMAZIA 
♦♦♦♦♦♦ 



LA VOCE INASCOLTATA 



«... Non vi si pensa quanto sangue costa , 

DANTE 



L 



s\. 




ROMA 

SEDE SOCIALE : Via Monte d'Oro, 28 

Telefono 11-77 

1922 



L 






L 



X-DB 40b" ,^f JfSZ 







/^«# 



^ 






L 



! 



■a 

a 



eaBDBaaDiDiaibBaiaaaiDiDiDiDiDiDis 



D 
■ 

a 

■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
a 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 

D 

■ 
a 

■ 
a 

a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
■a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
d 
■ 
a 
u 
a 
m 

■■-.. 
u 
a 
m 
a 
■ 
a 

B 

a 
■a 




COLONNELLO G. B. FOSCHINI 



^««- 



Ga Dalmazia 



ZARA 

Tipografia E. de Schonfeld 

1924 



D 
■ 
□ 
■ 
D 
■ 

a 

a 

■ 

a 

■ 

a' 

■ 

a 

■ 

a 

■ 

a 

■ 

a 

a 
■ 
a 
■ 
a 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 
■ 
a 



a 
■ 
a 



■aHaBDBQBaBaHa«QBD«D«D«a»nia«ni«a« 



c 







-. 




L 


X-DB 40b 
RISERVATO / 








Associaztone Nazionale "Dalmazia,, 


m 






PENSIERO, VOCE E OPERA 








DELLASSOCIAZIONE 


I 




A RIGUARDO DELLA QUESTIONE ADRTATICA 


1 




:W0ifJMp J fcTTKi riii" 




Discorso del Segretario Politico, Comandante G. RONCAGLI 


. 




all'Assemblea Generale dei Soci 




V. 


18 Maggio 1924 






cfiASJABo 




1 

1 


ROMA I924 


1 




VIA DELL'ARANCIO 66. 


1 


• 


. 


* 


■ 











X-DB ^Ob EMANUELE FABBROVICH 



#55 



. 



u 



LA DALMAZIA 
D'OGGI 



CON GLI AUSPICII DELLA SEZIONE DI UDINE 
DELLA ASSOC. NAZ. VOLONTARI DI GUERRA 



C 













UDINE 






Tipografia D. Del Bianco e Figlio 
1928 



"■'.. 



--'-~ — ■ 



V 



/- 







X-DB 40b 

■*1 



#56 



VISIONI SPIRITUALI D' ITALIA 

A CURA DI JOLANDA DE BLAS1 



ANTONIO CIPPICO 



DALMAZIA 



L 




FIRENZE 
CASA EDITRICE "NEMI" 

DHL DOTT. C. ChrRUBINI 



X 



--- ■ 



L 



C 







LUIGI R A V A 

V PI R i fl O Sanalore del Regno 



■1 



1 



UH PATRIOTA DALiMATA 

FEDERIGO SEISMIT DODA 



Estratto da LE PAGINE DELLA DANTE 
Anno XIL - Faso. 3 - 1931-IX 



SOCIKTA. NAZIONALE DANTE ALlGHIIiBI 
ROMA 




#51 



L^ 



t?r 







L 






CD 



X 






inveterato. Non v' ha cura migliore, 
per i mali di stornaco, del semi- 
digiuno. 

Parliamo piuttosto del u Dalmata„, 

Cche i piu accesi tra noi, quelli per 
^ui solo valgono le parole temerarie 
senza il seguito di utili fatti, consi- 
deravano come retrivo, o raalvaceo, 
dimenticando che assai spe3SO, nelle 
colonne del veechio giornale, che 
ho avuto F onore di iedigere per 
quasi trent'anni, erano flere polemiche 
contro i nostri nemici e incitamenti 
a battaglie : sempre la luce indicatrice 
di quel domani, che e 1' oggi. Gianan- 
tonio Botteri, spirito bizzarro, e pago 
anche lui delle voci sonore e dei 
gesti che distruggono senza nulla 
edificare, stamp6 iu opuscolo, bene- 
detto da Dio, dopo avvenuta la reden- 
zione, che il "Dalmata„ era stato 
un giornale austriaco, a denigrarlo, 
senz'altro, agli occhi dei redentori. 
Lo illumini un po' meglio, b' e pos- 
sible, il documento che oggi pubbh- 

ao ^chiamo. 

qN e che coglie con rara penetrazione 
"l'ambiente morale del u Dalmata„. 
Noi _ riBulta anche dagli altri atti 
della i. e r. sbirraglia con galloni 
e senza — volevamo tenere in vita 
ad ogni costo e il Comune di Zara 
e le istituzioni di provvidenza nazio- 
nale che da esso traevano vita, con 
grande beneflcio di tutti gli Italiani 
della provincia. Di voci e di gridi 

Cesasperati ne avevamo a dovizia,, 
e ci ruggivano in petto come lioncelli. 
Ma la nostra politica li doveva spesso 
far tacere e rrenare, nella prepara- 
zione, nella certezza deH'immancabile 
evento che ci rese all' Italia. Tene- 
vamo acceso il piccolo lume, che 
doveva servire di segnale all' Italia. 

Diplomazia, sissignori. Una lunga 
ed avveduta simulazione, che 1' acu- 
tissimo informatore delle plumes d'au- 
truche austriache ha smascherata un 
po' tardi, ma bene. E che ci permise, 
crollata 1' Austria, da noi sempre 
turlupinata, di riacquistare automati- 
camente e ampiamente il nostro diritto 
municipale e la funzione di tutela 
di tutti i nostri connazionali. 

Scoppia la guerra con 1' Italia ? 
€he cosa fare? Sopprimere il "Dal- 
mata„ ? Si ! No ! No : il "Dalmata n , 
questo rudero, su cui in cinquant'anni 
verdeggiarono tante speranze, doveva 
essere il primo a dare il saluto dei 
Dalmati all' esercito liberatore. In 
mente mi squillavano poemi di esul- 
tanza. Preparavo manifesti ideali. II 
tricolore, che ricoprl la salma del mio 
unico flgliolo adorato, doveva essere 

Cdato al vento il giorno della resur- 
rezione dalla finestra del mio ufficiolo. 
Intanto mi preparavo alia nuovis- 
sima beffa. 
Eravamo stati coBtretti dalla polizia 



segreto — „o il commento di [atti, 
i quali non stanno in nessuna rela- 
tione con la guerra" : ecco il "Dal- 
mata nr dalla primavera del 14 alia 
primavera del 16.Vanita, sei femmina. 
Verita, sei polizia segreta austriaca. 

Dico queste cose, non gia per me- 
name vanto ; ma per mostrare quanto 
siano state assurde e scempiate le 
malevolenze contro il u Dalmata„, che 
puo vantare a titolo di onore il do- 
cumento segreto e mostrare, a sua 
gloria, non una, ma mille pagine 
di purissima italianita. E ch' ebbe 
per programma — nei limiti della 
forza umana e contro lo scatenarsi 
di tante forze avversarie — la con- 
servazione, e non gia la distruzione 
del nostro patrimonio nazionale. 

Un pensiero di riconoscenza e di 
affetto e dunque meritato dal povero 
morto, che ho seppellito non senza 
rimpianto e con la convinzione — 
bando ora alia modestia — che esso 
aveva compiuto sempre il suo dovere, 
tutto il suo dovere, anche in momenti 
tremendamente difficili, quando una 
sola imprudenza avrebbe potuto far 
crollare V edificio costrutto per la 
nostra eatrema salvezza. 

Cosi concludo: a cui non piace 
— come diceva quel tale — mi rin- 
cari il fitto. Gaetano Feoli. 

L^deiHoTifBf 
in Dalmazia 




flocumentisegretWella polizia austriaca 

II caso del "Dalmata,, 

I. e R. Comando del Dipartimento Marittimo 

Feldmaresciallo barone von Wucherer 
K. Nr. 134 ad 
L' Irredenta in Dalmazia 
FEOLI, Redattore del "Dalmata„ in Zara 
All'i. r. Presidio luogotenenziale 
(Dipartimento della Polizia di Stato) 
a Knin 
Mostar, 25 febbralo 1916. 

L' unito articolo comparso nella 
"Rivista Adriatica„ e atto a far con- 
siderare il modo di pensare e il 
comportamento politico dell' attuale 
redattore del periodico "II Dalmata n , 
Feoli, come pure del sindaco dott. 
Ziliotto, da tutto un altro punto di 
vista, di quel che fin' ora sembra 
essere avvenuto da parte delle auto- 
rita competenti. 

Quale motivazione si trova di 
esporre quanto segue : 

Arturo Colautti, il quale redigeva 
una volta "II Dalmata„, e che per 
il suo agire antipatriottico dovette 
fuggire dall' Austria, era buon amico 
dell' attuale redattore di questo gior- 
nale, Feoli. 

II presente atteggiameuto del "Dal- 
matan va definito quale un atteg- 
giamento passivo in quanto che tale 
giornale si limita per lo piii a ripro- 



parte alia discusaione cud o« l( * ^ t 
retta dal Segretario politico. 

Non vi saranno oratori apposita 
mente designati. 

* * * 

La conferenza discussione di sa 
bato, sul tema "Era Fascista„, tenuta 
dal camerata Ungaretti, si e svolta 
davanti a moltissimi studenti, i qual 
hanno seguito con grande interesse 
l'esposizione parcicolareggiata di tutte 
le conquiste del Fascismo, dal suo 
avvento al potere sino ad oggi. 

Un caldo applauso ha salutato all 
fine il bravo camerata. 

O. N. B. 

Bando di concorso 
per 18 posti di Assistente Vo 
lontario presso la Regis Acca 
demia Fascista di Educazione 
Fisica e Giovanile e presso laj 
Accademia Femminile dell'Opera J 
Balllla 

E' indetto un concorso per titoli e 
per esami a 18 posti di assistente 
volontario presso la R. Accademia 
Fascista di Educazione Fisica e Gio- 
vanile in Roma e presso 1' Accademia 
Femminile dell' Opera Balilla in Or- 
vieto. 

Dodici dei posti messi a concorso 
sono risorvati ai laureati in medicina 
•e chirurgia, 6 ai laureati in lettere 
! e filosofia. 

Potranno prendere parte al con- 
corso i giovani d' ambo i sessi, che 
alia data del presente bando si tro^ 
vino in possesso della laurea in me- 
dicina e chirurgia o in lettere e fi- 
losofia conseguita presso una Univer- 
sita del Regno. 

Le domande di ammissione al 
concorso, scritte e firmate dai can- 
didati, su carta da bollo da L. 5 
dovranno essere presentate non oltre 
le ore 12 del 31 maggio 1932-X alia 
Presidenza Centrale dell'Opera Balilla 

in Roma. 

Nella domanda gli aspiranti do- 
vranno indicare con preciaione 1' in- 
dirizzo e il recapito ed elencare ti- 
toli e documenti allegati. 

Bando di concorso 

per 25 posti di volontario nel- 

l' Amministrazione dell' Opera 

Balilla 

E' indetto un concorso per esami 
a 25 posti di volontario nell' Opera 
Nazionale Balilla, con funzioni am- 
ministrative e contabili. 

Potranno prendere parte al con- 
corso coloro che alia data del pre- 
sente bando si trovino in possesso 
della laurea in giurisprudenza o jin 
scienze economiche e commerciali, 
conseguite presso Universita o Iatituti 



• p ii- S CD 
P-S8 P P. 

? 3 S 5' 



o 
a 

-. 



a 



SgarSq-ggo'pIg 

m M i*T> (~> . K^ f*> . rrt «- r 






H 6 
O 



5 B 5T 



■-> p >J. g 

7 6» » P* S' 



6 5 — < 

O p ,_ O 3 
P.. (tPP 



p ? 



i">5'» p 






o 

3 



3|B&!»S 




y-DPW.ZI *5$ 






Anno IX. NL 35 - ZARA 



Org-ano della Federazione Fas 



II giornale esce 
II Mercoled? ed il Sabato 



Abbonamento Italia: Anno L. 25, Semestre 12.50, Trimestre L. 7. - OgnT ni 
colonna):Avvisi commercial! cent. 50-legali, finanziari, vari L. 1,-mortuari L. 1,-econo 



Abbonamenti sostenitori L. 10 



n mercato economico 

Quando tutto andava per il meglio si formano ristagni, ingorghi, satu- 
— scrive R. Cognetti de Martiis — aijrazioni' delle merci che ingombrano 
bei tempi delle armonie econo- i mercati, i porti, gli scali ferroviari 
miche, noi esportavamo vino, olio, i magazzini general), i depositi franchi 
agrumi, frutta secche a l'estero ci e alterano necessariamente il fun- 
dava carbone, ferro, manufatti : cosi zionamento bancario in tutte le sue 



si scambiava secondo la divisione 

geograflca delle materie, delle energie, 

del lavoro : anche per la nostra mano 

d' opera e anche per le bellezze 

naturali e per i monumenti di Roma, 

: Napoli, della Sicilia, quando pure, 

Be alia fine del Settecento e nel 

^aincipio dell' Ottocento, viaggiare 

in Italia era sctmodo, per non dire 

pericoloso. Cera per lo scambio dei 

prodotti la difficolta degli sboechi, 

per terra e per acqua; ma la gente 

andava all' antica, un po' in tutti 

i paesi del mondo e si contentava. 

Auche per la produzione di qualita 

si sfruttavano le riBorte naturali e 

quelle dell'ingegno; 1' artigianato, la 

gente di campagna, i locandieri ave 



operazioni che dovrebbero svolgerai 
come il buon sangue, cioe sano e 
che circoli normalmente, senza ne 
ingorghi ne alterazioni febbrili. Le 
conseguenze di questi squilibri del 
mercato mondiale noi, se ce ne vo- 
gliamo rieordare, le risentivamo gia 
sensibilmente fin da prima della guerra 
libica e ci dovremmo anche rieordare 
di una certa tendenza alia politica 
inflazionista che aveva trasformato, 
attraverso le illusioni cartacee, gli 



funzione, ed ha, e deve avere,?il suo 
posto nel mondo ; ma ogni esclusi- 
vismo egoistico non puo che essere 
cagione di squilibrio, che e, necessa- 
riamente, a danno di tutti. E anche 
in que3to la storia e, e sara, seve- 
ramente maestra di vita per le Na- 
zioni. 



impiegati e salariati a reddito 'fislc I elemento v vc e tZldoe^Y 
in un niccolo mnnrtn Hi nmfaH ™™;„ L„_ _^_ oiw-onao e por l 



II contributo arfistico 

e la vasta opera educativa 
dei Carri di Tespi nel pro- 
gramma di quest' anno 

ROMA, 29. L' 0. N. D. comunica : 
I carri di Tespi dell' 0. N. D. ini 
zieranno prossimameute il loro quar- 
to giro di propaganda e nella vita x 

teatrale italiana sono diventati unfa nroorio 
elements xrUm a f a „ — j„ _ „. ympno 



La fusior 

Compagi 
tin. 

GENOV; 

dinan'a ;del 

Italiana ha 

la fu3Jone c 

Italiana cor 

Marittima 

di Servizi . 

porazione c 

NavigazioiK 

. Nella reli 

all' assemble 

per efietto ( 

Idichiarata c 

fruisce delle 

stabilite da 

Navigazione 



vano la loro tecnica e la loro arte 

tradizionali ed erano appreasate SliSSTS^SiiS * £"" 
se, per il consume, senza second! fini, f ra T due trf tern de IZtr ^^ 
senza intento speculative. merciSf p ™ ? P ° htlC f Com - 

■<T i , , , merciale e, quanto a speculaz oni 

Vennero le novita della chimica nemmeno 1' Italia ne era immune 
agrana che riyoluzionarono la vita cosi nei maggiori centri inSriaU 

dei campi; delle macchine, che die- - u : 

dero impulso alia grande industria 
e ai trasporti per terra e per mare 
e si impose sui mercati il problema 
dei capitali e quello della tecnica 



in un piccolo mondo di agitati, comin- teresse eh e scitan"^! "putwi o e 

ciavamo gia ad allontanarci, anche per il benencin th« ™ P ubDllC0 j 

percolpa nostra, dai bei tempi della dasse dei com ci nel Deriod'n Tf.r 

S?a D tIuSd'A 8lla - reDdita V M . a negli Zat ° ri P° S0 e ^vo Pen0d ° d ' ^ 

btati Uniti d'Amenca, e in Inghi terra I carri Hi T 00 ™ ™ f , • 



renne di educazione in quanto non 
solo nchiamano numerosi spettatorL 
ma anche perche questi teatri am- 
bulant! dell' 0. N. D. spostandosi da x 

e bancari (Geneva," MHano," Torino*) a^gsSfi i!' ^ rie8co u no a refldere a L. 9547 'pe 
come nei maggiori centri ' agX j ^ coSil^ 1^' ° ^ T K"^ «T 

di lavoro o per la saranno trasf 

in CT f\ CWT a mm A/in n e\ I - . 



in-|carico tutti 

mobili ed im 

delle societa 

In dipeud 

fusione, il c, 

Genera J e It 

L- 281.345.0C 

da L. 500 ci 

1' annullamei 

Le riserve de 

Italiana, cht 



dopoguerra ,a debka Tp^Vnon featerebb^ >Jf lu ^ ° Ve risiede ' H ne - ItaS 
, dimentichiamo che igli sauilihri H«r»!f ; erebbe altrimenti estraneo. Perci6 corrisnnnHlr 
sc.ent.fica. Quegli Stati che videro mercato economico an! h lot S n0n 80l ° trovano Ja lo ™ ragione a°[ 0n 8 6 P ° n d f 
i primi la portata non soltanto eco- ragione di esse™ fattori i, "i" e88eie nelIa P arte artistica ma an- 802 PU " 
nomica, ma politica, del problema ejfondi e ad az one ml JL?±» 10 ' Sfe. m , «"*?■ m °^o piu imp- — ' ■° mme nece! 



?J a r.. dun <l ue . . alla g^rra e aljparticolarita^dd W^rrisiede XIT^ 

m Jresterebbe a hTi m ™FLZV™„ e i™\ neral e Italiat 

i 

i] 

si trovavano nelle migliori condizioni La guerra per s6 avrehhln! ■ I educazi one popolare. Per questa . per80nal e- 
ambientah per trarre profitto dalle nato una pertSrtazione neUa dffi" ' ^ ragl °, ni - 1 ' on - Stara ° e vi a "^tte una La Prima C 
-ioveconquistescientifiche,8iva]sero ne geograflca del Tvorc to nX'f ??* lm P ortanza e si intereasa per- L Jl", C 
ImZS™ 1 StoU ?« 6 ^ di P r °gresso: normall distribuzione Tei paesi vrc \ &0n ^?^ ^ loro organizzuzione. e mOnUme 
•il.zzan miue j. ah ferro> carbone duttori e consumatori ZlZ L S ™ lImente a quanto e state fatto Cafe jfaihll 
manttim., tarifife di trasport ,'mente degli strutter dSTS rf l l C f r ° di Te8 Pi li ™°, egli ha 'm r ' a11 
--■estri; g h altri 8ubirono ]e c 0Q - 1 zione e dello aSmWo w I a " Voluto che ancfl e ai carri di prosaL R0M A, 29. 
KX2 eU ° ^ Uilibli0 ' "* *"«to I* *' <** ton£^JLj??^$™ a PP orta te alcune mod?fi3r![ uo ^ ric 
iS^i °ome quanto a suo contraccolpo che / stato VZ d ,ndo ? tCCnica P er reader ^empre|fc"i g ere 
S3S.bS^^? e ne ri sentirono gli Ipoguerra. la mSSnSf-. JJ?! .. 1 . 1 ^ me g ll ° rispondenti alio senno cJ? 100 ^ di Mil 



te' 




icista della Daimazia 



Sabato, 30 ,1pri!e 1932 X 



25 - Prezzi delle inserzioni (per m/m oi altezza su una 
mici 15 cent, per parola, minimo L. 1.50 - Tassa i i piu. 



Direzione e Reoazione presso la Tlpografia - Via S. 
Demenico. — Amministrazione : Piazza Dei Signori N. 1. 
Presso ia Feoerazione-Fascio. 



ie della Sitmare della 
iia Finanziaria marit- 
a con la N. Q. I. 

i, 29. L' assemblea straor- 
ila Navigazione Generale 

approvato ad unanimita 
lella Navigazione Generale 
1 laCompagnia Finanziaria 
e con la Societa Italiana 
Marittimi mediante incor- 
li queste due ultime nella 
e Generale. j 

azione fatta dal presidente - 
ea e tra 1' altro detto che 
di tale fusione, che e stata 
ii pubblico interesae e che 
e agevolazioni tributarie 
ii decreti in vigore, la 
i Generale Italiana assume 
vantaggio ed a proprio 

i diritti, tutte le attivita, 
nmobili, azioni ed obblighi 
a incorporate, 
ienza dell' esecuzione della 
capitals della Navigazione 
taliana viene ridotto a 
00 divi9o in 562.690 azioni 
:iaacuna provvedendo9i al- 
mto delle azioni eccedenti. 
lella N ivigazione Generale 
tie finora corriapondevano 
3er azione, dopo che sara 

auddetto annullamento e 
jferite alia Navigazione Ge- 
ine le riserve della Sitmar 
ranno a L. 140 circa per 
r dopo aver detratto le 
;essarie all' indennit& per 

copia di «lstituzioni 
tenti dell'arte musi- 
ma>- offerta al Duce 

9. S. E. il Capo del Go- 
ricevuto il comm. Carlo 
erente della Caaa musicale 
tfilano, che gli ha offerto 
ipia di una collezione di 
e monumenti dell' arte 
iliana. 



La strana afonia di Tardieu. 
Critiche e delusioni a Ginevra 

GINEVRA, 29. A proposito dell'in- 
disposizione che ha impedito al sig. 
Tardieu di venire a Ginevra in questi 
giorni il ^Journal de Geneve" pub- 
blica un lungo articolo in cui, dopo 
avere premeaso che e difficile im- 
maginare un contrattempo piu spia- 
cevole e forse piu grave, dopo aver 
detto che la vita degli uomini di 
8tato e faticosa, osaerva che malati 
sono anche Stimaon, Mac Donald e 
Brunung. Esai hanno diritto a ripo- 
sarsi ma non lo fanno ; ma se Tardieu 
ha ben diritto ad esaere malato, e 
pero spiacevele che la sua malattia 
sia atata preceduta da tanti ordini e 
contrordini relativamente al suo ri- 
torno a Ginevra. 

Arrivi e partenze 

Eu Tardieu che insistette per la 
ripreaa dei lavori alia conferenza del 
di8armo subito dopo le vacanze di 
Pasqua e quando Henderson invoca- 
va come argomento per prolungarle 
la circostanza delle elezioni francesi 
e della campagna elettorale di cui 
Tardieu doveva occuparsi, quest' ul- 
timo rispose che per lui non esiate- 
vano comodita personali. Ad ogni 
modo Tardieu, che era a Ginevra il 
giorno U quando Gibson pronuncio 
il suo discorso e che non ha nasco- 
sto il suo malcontento per tale di- 
scorso, e ripartito lasciando capire 
che non sarebbe tornato. 

Pero si e improvvisamente deciso 
a riprendere il treno insieme con 
Mac Donald per restare a Ginevra 
un giorno; poi ogni 48 ore si e an- 
nunciate che Tardieu sarebbe venuto 
nuovamente a Ginevra, per poi ogni 
volta smentire queata notizia. 

II suo viaggio e stato rimandato a 
martedi e poi a mercoledi e infine a 
venerdi. Brlining che doveri urgenti 
attendone a Berlino, Mac Donald che 
i medici scongiurano di aversi ri- 
guardo per lo stato dei auoi occhi e 
Stimson, di cui il pre3idente Hoover 
reclama inaiatentemente il ritorno in 



Vitalita fascista 

I raduni fascisti tenuti domenica 
acorsa in diciaimove provincie italiane, 
che aaianno ripetuti dovuique nelle 
do.meniche aucjessive hanno consen- 
tito e conaentiranno a sempre piu 
vaate masae di popolo di ascoltare i 
"propagandiati„, designati dal Partito 
ad illuatrare quello che il Regime ha 
fatto, quello che il Pascismo vuole. 

Non si tratta di un' azione di pro- 
paganda consigliata da necessita con- 
tingenti, ma bensl di un sistema di 
illustrazione e di contatti i cui risul- 
tati saranno in un piu alto e piu e- 
aatto senso di comprensione dei cit- 
tadini sui vari problemi del Pascismo. 
Si e da taluno pensato — ed e 
atato anche 8critto all' Estero — che 
il Eaaciamo avesse perduto il contatto 
col popolo e che necessitasse quindi 
un' azione di rinvigorimento e di gal- 
vanizzazione. Niento di tutto queato 
niente di quanto, tutto cio, potrebbe 
dare in illusioni vane ai molti nemici. 
pochi in Italia — e in ogni caso 
ma8cherati e prudentissimi — ma 
rnolti all' estero. Che cosi sia non 
deve meravigliare ne sorprendere : 
1' incomprensione di molti ambienti 
atranieri e voluta, artificioaa, teatrale. 
E' finzione interessata di chi non 
pud ammettere una realty che suo- 
nerebbe sua condanna ; di chi non 
puo piu ignorare, per non potere ri- 
conoscere il trionfo dell' idea che 
nega quella da lui praticata e pro- 
feasata per buona e perfetta. 

Quando, percio, interessati avver- 

sari tentano deformare qualche aspetto 

dell' attivita fascista non bisogna an- 

dare in beatia, anzi ! La falaificazione 

della verita e uno degli ultimi espe- 

dienti di lotta politica, dopo 1' uso 

dei quali la resa aara a discrezione. 

Se voler dare ad intendere che 

questa appariscente ripreaa di attivita 

propagandiatica e aegno dell'incertezza 

del Fascismo nel popolo, rappresenta 

| uno aforzo puerile e vano, regiatrare 

questo tentativo significa provare 



J 






w 



c 



L 



L 



*m 



Assoc Nazion. Volontari di Guerra 

COMITATO D'AZIONE DALMATICA 
BERGAMO 



X-DB 40b 

.Z, 



H. BUSACCA 



DALMAZIA 



Presso la Sezlone di Bergamo 

dell' Associazione Nazionale Volontari di Guerra 

Bergamo, Glugno 1933 • XI 



c 



X-D B 



m* 



m 



C 



Prof, L. BENEVEflifl 



GIOVANNI SRLQHETTI-DRI'OU 



(n BDIZIONB) 



Z A R A 

STAB. TIP. ED. SPIRipiOjrB ABTALE 
1938 - XTV 



L 



L, 



(5 
















.2 



E. A. MARESCOTTI 
Milano - Via Spartaco, 2 






i 



c 



I 






^GIUSEPPE 
MAZZIN 



NOTIZIE DELLA SUA VITA 

CON LA LETTERA Dl LINCOLN A MELLONI 
TRADOTTA E POSTILLATA DAL VATE 
E ILLUSTRATA DA ANTONIO BALDACCI 



I 

: 



I 



' 






c 




L 



NOUVEAU GUIDE 



A TRAVERS 



LA DALMATIE 



en particulier a travers 
L'lstrie; Un appendice: 
Les nouveaux pays de 
touristes La Bosnie et 
L'Herzegovine. 
Plus une carte 
geographique 
des pays de 
I'Adria, des sta- 
tions de chemin 
de fer et 
des ports 
etc. etc. 









zz 



REDIGE PAR JOSEPHE DEISINGER 



GRAVOSA E 



3 EDITEUR 



IMPRIMERIE DE MORIZ FRISCH, VIENNE. 




J